Prodotti stagionali

I mandarini: piccoli agrumi ricchi di vitamine

mandarini
Scritto da ifmadmin

Mandarini: piccoli agrumi dalle grandi proprietà, alleati del nostro benessere durante la stagione fredda; grazie all’elevato contenuto di vitamina C.

I mandarini sono meravigliosi compagni di merenda, perfetti in ogni momento della giornata.

mandarini

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/photos/mandarini-clementine-arance-frutta-3068419/

I mandarini: caratteristiche e virtù

Durante la stagione fredda è molto importante fare il pieno di vitamina C, così possiamo innalzare le barriere naturali dl nostro organismo, evitando incontri ravvicinati con il nostro nemico stagionale: il raffreddore!

Il mandarino è un albero da frutto appartenente alla famiglia delle Rutacee.

Originario della Cina, ha iniziato a diffondersi in Europa nel XV secolo, principalmente in Portogallo e in Spagna

Proprio per questo motivo, uno dei suoi antichi nomi è portugal. 

Numerose sono le varietà di mandarini presenti in commercio.

Tra le più comuni possiamo nominare Citrus reticulata, Citrus nobilis e Citrus clementina.

Il nome mandarino può essere riferito sia al frutto che alla pianta: un arbusto che in alcune varietà può raggiungere i 4 metri di altezza, caratterizzato da foglie piccole e profumate.

I fiori sono bianchi e, anch’essi, molto profumati.

I frutti a esperidio presentano una buccia ricca di un olio essenziale aromatico, che viene usato in liquoreria e in pasticceria.

La polpa è succulenta e zuccherina.

mandarini

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/photos/mandarini-clementine-arance-frutta-3068419/

Grazie alla loro ricchezza in vitamine, sono la merenda perfetta per i bambini, persino dei più piccoli.

Inoltre, sono comodi da trasportare, anche in borsa, e da sbucciare in caso di fame improvvisa!

Poco calorici, sono ottimi come spezza fame per chi desidera mantenersi in forma.

La differenza tra mandarino e clementina

Apparentemente molto somiglianti tra loro, mandarini e clementine, in realtà sono molto diversi.

A partire dalla forma, i primi risultano più appiattiti e meno tondeggianti.

Inoltre, la scorza è più spessa ed il sapore più aspro. 

Le clementine, invece, tendono a presentare un maggiore equilibrio tra agro e dolce.

Inoltre, sono più facili da pelare, in quanto la scorza risulta sottile e flessibile. 

Infine, mentre i mandarini hanno semi al loro interno, le clementine ne sono sprovviste.

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/photos/mandarini-clementine-arance-frutta-3068419/

Notizie sull'autore

ifmadmin

Biologa, assistente all'infanzia, studiosa di nutrizione e mamma golosa.

Amo definirmi un miscuglio eterogeneo: versatile, sportiva e amante del buon cibo; sempre pronta a modificare le mie abitudini per vivere al passo con i tempi, seguendo le esigenze della mia stupenda famiglia.

1 Comment

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere utili consigli, ed un regalo speciale!

farina