Lifestyle

Mangiare funghi aiuta la salute del cervello

funghi
Scritto da ifmadmin

Mangiare funghi dimezza la probabilità di andare incontro a disturbi cognitivi e protegge la salute del cervello; grazie ad una sostanza in essi contenuta.

Mangiare funghi, prodotti tipici del periodo autunnale, è un vero e proprio toccasana contro la demenza.

funghi

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/photos/funghi-funghi-alimentari-2678385/

Mangiare funghi aiuta a combattere l’Alzheimer

Assumerli settimanalmente, con la dieta, riduce il rischio di un declino a livello cognitivo.

A dirlo è uno studio condotto da Lei Feng della National University of Singapore e pubblicato sul Journal of Alzheimer’s Disease.

La sostanza alleata della salute del cervello è l’ergotioneina: un amminoacido presente nei funghi, dai quali può essere facilmente estratta.

Questo amminoacido ha proprietà antinfiammatorie e antiossidanti e la sua azione riduce l’invecchiamento cellulare.

Lo studio è durato 6 anni.

Durante questo periodo, i soggetti analizzati, hanno assunto funghi nella dose di circa 300 grammi a settimana.

Il risultato è la riduzione al 50% dell’insorgenza di disturbi cognitivi in relazione all’età.

La cucina asiatica fa largo uso di questi prodotti, che apparentemente sembrano molto diversi  rispetto a quelli che troviamo in autunno nei boschi; ma che hanno proprietà simili.

Come cucinare i funghi

Esistono molte tradizioni culinarie legate a questi prodotti alleati della salute.

Facili da cucinare, sono molto versatili e gustosi.

Si pensi alla zuppa di miso tipica della cucina asiatica, ad esempio.

Oppure al tradizionale risotto, così come alle tagliatelle.

Quando il fungo è di grandi dimensioni, poi, può diventare un ottimo contorno per piatti di carne o uova.

Trifolato, con aglio e prezzemolo, è un piatto intramontabile, ricco di sapori.

Molto importante è cucinarli quando sono freschi, appena colti.

fungo

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/photos/birkenpilze-commestibile-fungo-4479609/

Quindi via libera alle passeggiate nei boschi, alla ricerca di ogni qualità di funghi mangerecci.

Ricordiamoci però di fare sempre molta attenzione a cosa raccogliamo; soprattutto se non siamo cercatori esperti e non riconosciamo le varietà edibili da quelle che non devono essere mangiate.

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/photos/birkenpilze-commestibile-fungo-4479609/

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/photos/funghi-funghi-alimentari-2678385/

Notizie sull'autore

ifmadmin

Biologa, assistente all'infanzia, studiosa di nutrizione e mamma golosa.

Amo definirmi un miscuglio eterogeneo: versatile, sportiva e amante del buon cibo; sempre pronta a modificare le mie abitudini per vivere al passo con i tempi, seguendo le esigenze della mia stupenda famiglia.

1 Comment

Lascia un commento