Consigli e piccoli trucchi Lifestyle

Asparagi: gli ortaggi protagonisti della primavera, ricchi di sostanze benefiche

asparagus
Scritto da ifmadmin

Gli asparagi, coltivati oppure selvatici, sono ortaggi caratterizzati da grandi virtù. Molto versatili in cucina, rappresentano il simbolo della primavera.

Gli asparagi, conosciuti con il nome scientifico di Asparagus officinalis, sono piante erbacee perenni originare dell’Asia, che fanno parte della famiglia delle liliaceae.

asparagi

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/photos/asparagi-asparagi-verdi-verdure-3399616/

Caratteristiche e proprietà degli asparagi

Ne esistono sia di varietà coltivate (asparagus officinalis), di diversi colori, dal bianco al viola, passando per il verde; che di selvatiche: come l’asparago pungente o acutifolius.

Questo ortaggio, poco calorico (24 calorie per 100 grammi), è amico di chi segue diete ipocaloriche, specialmente in previsione della prova costume!. Molto versatile in cucina, è perfetto in abbinamento ad avocado e gamberi.

Per il 93% del suo peso è composto da acqua.

A caratterizzarne le virtù sono le vitamine dei gruppi A, B, C, E ed infine K; come i sali minerali quali il potassio, il magnesio, il ferro, il calcio, il rame, il fosforo e lo iodio, ad esempio.

Grazie alle sue proprietà diuretiche, date dalla presenza dell’amminoacido asparagina, l’Asparagus officinalis esercita un’azione depurativa in tutto l’organismo, favorendo la diuresi e l’eliminazione delle scorie.

Proprio questo amminoacido è il responsabile dello sgradevole odore della pipì, quando mangiamo gli asparagi.

L’elevato contenuto di potassio, inoltre, permette di mantenere sotto controllo la pressione arteriosa.

Gli asparagi sono ricchi di fibre. Favoriscono quindi il transito intestinale e la buona digestione.

Il loro potere antinfiammatorio, grazie alla rutina e alla quercitina, in essi contenute, agisce aumentando le difese immunitarie.

Le sostanze antiossidanti, in essi presenti, aiutano a contrastare l’azione dei radicali liberi e a migliorare la salute e la luminosità della pelle.

punte di asparago

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/photos/asparagi-verde-veg-fresco-sano-2608631/

Controindicazioni ed effetti collaterali

Dobbiamo ricordarci sempre che “siamo quello che mangiamo”; quindi, così come sono numerose le virtù, bisogna tenere in considerazione anche eventuali effetti negativi sull’organismo.

Essendo “parenti” di aglio e cipolla, non devono essere mangiati dai soggetti allergici agli ortaggi della famiglia delle liliaceae.

Trattandosi di ortaggi altamente energizzanti, ne è sconsigliata l’assunzione a cena, perché potrebbero provocare disturbi del sonno.

Chi è soggetto a malattie renali, cistiti, e chi soffre di calcoli deve limitarne il consumo; così come sarebbe meglio non farli mangiare ai bambini, fino al compimento del terzo anno di età.

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/photos/asparagi-verde-veg-fresco-sano-2608631/

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/photos/asparagi-asparagi-verdi-verdure-3399616/

Notizie sull'autore

ifmadmin

Biologa, assistente all'infanzia, studiosa di nutrizione e mamma golosa.

Amo definirmi un miscuglio eterogeneo: versatile, sportiva e amante del buon cibo; sempre pronta a modificare le mie abitudini per vivere al passo con i tempi, seguendo le esigenze della mia stupenda famiglia.

Lascia un commento