Consigli e piccoli trucchi Lifestyle

Come scegliere il migliore dolcificante, in sostituzione dello zucchero

zucchero
Scritto da ifmadmin

La scelta del dolcificante da utilizzare in alternativa allo zucchero non è affatto semplice. In commercio ne esistono diverse tipologie, vediamole insieme.

Chi vuole provare a sostituire lo zucchero con un dolcificante deve innanzitutto fare i conti con le svariate tipologie di prodotti che esistono in commercio. Orientarsi in questo percorso non è affar semplice. Per questo motivo, prima di tutto, è fondamentale informarsi.

domande

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/accendere-spegni-punto-interrogativo-2925962/

La differenza tra un dolcificante naturale e sintetico

Per dolcificante si intende una sostanza, sia essa naturale o di sintesi, in grado di conferire un sapore dolce ad un alimento o ad una bevanda.

Dolcificanti naturali, come dice la parola stessa, sono normalmente presenti in natura nella frutta e nella verdura. Tra loro troviamo il miele, la stevia, il destrosio, il sorbitolo, lo xilitolo e il fruttosio: dotato di un potere dolcificante superiore a quello dello zucchero, ma con un indice glicemico decisamente inferiore..

Quelli di sintesi, al contrario, vengono prodotti in laboratorio e presentano un elevato potere edulclorante. Sono nati in primo luogo per le esigenze dei soggetti diabetici, grazie al loro potere calorico estremamente basso.

Ne sono esempio l’aspartame: semisintetico e creato dall’unione di due amminoacidi: l’acido L-aspartico e L-fenilalaninala; la saccarina, i ciclamati ( Oggi vietati negli USA ma ancora in commercio in Europa) e l’acesulfame. Quest’ultimo, in particolare, è considerato sicuro per la salute dall’OMS: Organizzazione Mondiale della Sanità.

aspartame

FONTE FOTO:  https://pixabay.com/it/aspartame-dolcificante-molecola-884052/

Che effetti può avere sulla salute l’uso di un dolcificante?

Secondo l’OMS soltanto il 10% delle calorie totali giornaliere dovrebbe essere legata al consumo di zuccheri. Questo indica che dovremmo comunque imparare ad assumerne in assoluto delle quantità inferiori a quanto facciamo quotidianamente. In questo modo potremmo riscoprire i sapori naturali dei cibi.

Ogni dolcificante, inoltre, può essere assunto in una dose massima giornaliera calcolata in funzione del peso della persona che ne fa uso. Nonostante per quelli di origine naturale non esista un calcolo di questo tipo, però, è stato comunque fissato un valore di riferimento giornaliero, pari a 20 grammi al giorno per gli adulti e 10 per i bambini.

zuccheri

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/cucchiaio-forcella-posate-2426623/

Non bisogna guardare solo i possibili effetti negativi. Si consideri ad esempio che prodotti sostitutivi dello zucchero hanno permesso di controllare i livelli di zucchero nel sangue, di ridurre l’assunzione di calorie e di tenere sotto controllo l’insorgenza della carie dentale.

Più che sulla scelta di un dolcificante, di cui tutti gli alimenti confezionati che compriamo oggigiorno sono ampiamente forniti, dobbiamo tenere presente la parola chiave di tutto il discorso, che è moderazione. Infatti, come tutte le sostanze assunte in eccesso, anche i dolcificanti possono manifestare effetti indesiderati, come mal di testa, nausea, dolori addominali.

Qual è stato il primo dolcificante sintetico?

La risposta è la saccarina, scoperta da Constantin Fahlberg: ricercatore della Johns Hopkins University nel Maryland (USA). Il suo potere dolcificante e trecento volte maggiore di quello dello zucchero.

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/di-zucchero-cannella-3057660/

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/accendere-spegni-punto-interrogativo-2925962/

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/aspartame-dolcificante-molecola-884052/

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/cucchiaio-forcella-posate-2426623/

Notizie sull'autore

ifmadmin

Biologa, assistente all'infanzia, studiosa di nutrizione e mamma golosa.

Amo definirmi un miscuglio eterogeneo: versatile, sportiva e amante del buon cibo; sempre pronta a modificare le mie abitudini per vivere al passo con i tempi, seguendo le esigenze della mia stupenda famiglia.

1 Comment

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere utili consigli, ed un regalo speciale!

farina