Lifestyle Prodotti stagionali Ricette

Il vin brulè: la bevanda calda, tipica del periodo di Natale

vin chaud
Scritto da ifmadmin

Il vin brulè: bevanda speziata, lievemente alcolica e da consumare ben calda; che accende i cuori e fa subito pensare al clima natalizio e alle Feste.

Conosciutò sin dall’antichità, il vin brulè ha unito generazioni e generazioni, come compagno fidato delle fredde serate invernali. Numerose sono le varianti in cui può essere presentato. Il un denominatore comune, però, sono le spezie, lo zucchero e appunto il vino. Cuocendo insieme, gli ingredienti caratterizzano il sapore di questa bevanda.

 Gluhwein

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/chiaretto-caldo-natale-inverno-3834559/

Il vin brulè nel corso della storia

Gli antichi Romani arricchivano il vino con il miele, oltre ad alloro, pepe, zafferano e datteri dando vita al cosiddetto “conditum paradoxum”. Si trattava, infatti, di una bevanda in grado di conservarsi anche dopo la cottura.

Nel Medioevo poi, il vin brulè diventò molto più simile a come lo conosciamo noi oggi; ma con una differenza sostanziale: veniva bevuto freddo.

La sua diffusione geografica evidenzia come la tipicità di questo prodotto abbia preso piede nelle aree con inverni molto rigidi; per poi conquistare anche gli altri Paesi.

Le caratteristiche del vin brulè e le sue varanti

In Francia viene chiamato Vin Chaud, mentre in Germania prende il nome di Gluhwein. Ad accomunare tutte le varianti di questa bevanda sono il vino, rigorosamente rosso e corposo, le spezie e lo zucchero.

Inoltre, tradizione vuole che si beva in compagnia, dopo la Santa messa della notte di Natale, oppure ai mercatini natalizi o in occasione di feste all’insegna della convivialità.

mercatini di natale

FONTE FOTO:
https://pixabay.com/it/illuminato-sera-inverno-vacanza-1479168/

In Europa si usa consumare il vin brulè durante il periodo dell’Avvento e a Natale. A seconda delle zone, le spezie usate possono variare ed in commercio esistono dei preparati da acquistare e aggiungere direttamente al vino e allo zucchero, per creare una miscela aromatica e dal potere riscaldante.

La ricetta per preparare in casa il vin brulè

Cannella e chiodi di garofano regnano sovrani. Vengono però accompagnati da altri ingredienti come la scorza di limone, lo zenzero, i semi di cardamomo, l’anice stellato; o ancora la frutta fresca come i mandarini e le mele o con spicchi di arancia.

vin brulè

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/vin-brul%C3%A8-bere-vino-calorosamente-1934958/

Ingredienti

  • 1 litro di vino rosso
  • 200 g di zucchero
  • preparato di spezie per vin brulè

Oppure…

  • 2 stecche di cannella
  • 4 chiodi di garofano
  • la scorza di un limone biologico non trattato
  • 1 frutto di anice stellato
  • la scorza di un’arancia non trattata
spezie per vin brulè

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/vin-brul%C3%A8-bere-vino-calorosamente-1934958/

Procedimento

In una pentola alta mettere il vino, sciogliervi lo zucchero, aggiungere le spezie e scaldare a fuoco medio per una ventina di minuti. Attenzione, però, il vin brulè non deve mai bollire!

Sorseggiare caldo in compagnia.

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/chiaretto-caldo-natale-inverno-3834559/

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/vin-brul%C3%A8-bere-vino-calorosamente-1934958/

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/illuminato-sera-inverno-vacanza-1479168/

Notizie sull'autore

ifmadmin

Biologa, assistente all'infanzia, studiosa di nutrizione e mamma golosa.

Amo definirmi un miscuglio eterogeneo: versatile, sportiva e amante del buon cibo; sempre pronta a modificare le mie abitudini per vivere al passo con i tempi, seguendo le esigenze della mia stupenda famiglia.

1 Comment

Lascia un commento